Agenzia Entrate Emilia Romagna – Risposte a quesiti

Pubblicato il 07/03/2016
07/03/2016

In un interessante incontro svoltosi a Bologna il 27 febbraio 2016 l’Agenzia delle Entrate Direzione Regionale Emilia Romagna ha fornito risposte  a quesiti formulati  dal CONI – Comitato Regionale Emilia-Romagna
 
Le indicazioni fornite costituiscono criteri interpretativi della normativa fiscale vigente, alla luce anche delle diverse pronunce giurisprudenziali, ed hanno lo scopo di offrire delle linee guida per il corretto adempimento degli obblighi fiscali e contabili da parte delle associazioni sportive dilettantistiche.
 
In particolare sono stati affrontati i seguenti temi:

·         AGEVOLAZIONI EX LEGGE N. 398/1991 ED OBBLIGO DI TRACCIABILITÀ PREVISTO DALL’ART. 25, COMMA 5, DELLA LEGGE N. 133/1999.

 
·         CONTRIBUTI PUBBLICI DI CUI ALL’ART. 143, COMMA 3, LETT. B), TUIR.

·         RIMBORSI SPESE PREVISTI DALL’ART. 69, COMMA 2, TUIR.

·         DECADENZA DAL REGIME DI CUI ALLA LEGGE N. 398/1991 E DIRITTOALLA DETRAZIONE DELL’IVA ASSOLTA SUGLI ACQUISTI.

 
·         EFFETTI DELLO “SPLIT PAYMENT” SUGLI ENTI CHE ADOTTANO IL REGIME EX LEGGE N. 398/1991.

 
·         MODALITÀ APPLICATIVE DEL REGIME DI “REVERSE CHARGE” PER LE PRESTAZIONI RELATIVE AI SERVIZI DI PULIZIA RESI AD ASD.

 

Per gli approfondimenti si rimanda ai documenti allegati