Serie A2 Maschile: il Club Italia CRAI cede con onore al tie-break alla capolista Tuscania

Pubblicato il 19/11/2017
19/11/2017

Con una prova convincente e orgogliosa i ragazzi del Club Italia CRAI strappano un punto alla capolista Maury's Italiana Assicurazioni Tuscania al termine di una gara che lascia l’amaro in bocca al giovane gruppo allenato da Monica Cresta autore oggi di una performance che fa ben sperare in vista del girone di ritorno.  
Sotto gli occhi del CT della Nazionale Maschile Gianlorenzo Blengini e del neo tecnico della nazionale maschile under 18 Vincenzo Fanizza, il Club Italia è sceso in campo con la diagonale Salsi-Motzo, Cortesia e Russo centrali, Gardini e Recine schiacciatori e Federici libero.
Dall’altra parte della rete Tuscania è stata schierata con Pedron palleggiatore, Mochalski opposto, Cernic e Shavrak martelli, Piscopo e Calonico centrali e Bonami libero. 
Come detto Russo e compagni non hanno demeritato di fronte alla capolista del girone Blu di questa Serie A2 UnipolSai giocando una partita di alto livello e al termine della quale è mancata solo un po’ di lucidità nei momenti chiave e che è stata condizionata dai numerosi errori (23 in battuta).  
Il primo set è stato davvero ben giocato dai ragazzi di Monica Cresta scesi in campo senza timori reverenziali. Russo e compagni hanno mostrato carattere e grinta, riuscendo ad arginare gli attacchi degli avversari soprattutto grazie a una buona fase a muro (4 nel parziale); tutto ciò ha permesso loro di chiudere in proprio vantaggio sul 25-21.
Nel secondo le squadre si sono affrontate a viso aperto con la capolista del girone Blu che ha giocato con una maggiore intensità rispetto al set d’apertura. I ragazzi del Club Italia, però, pur trovandosi spesso nella situazione di svantaggio hanno sempre affrontato la situazione con buon piglio anche se non sono riusciti a esprimersi sugli stessi livelli di inizio gara. Il risultato è stata una frazione giocata alla pari fino alle fasi conclusive nelle quali gli ospiti l’hanno spuntata sul 25-22.
Nel terzo l’inerzia della gara è sembrata cambiata, i valori delle due squadre sono andati progressivamente emergendo con Tuscania che, in totale controllo della frazione, è riuscita a capovolgere la situazione grazie al 25-15 conclusivo.
Nel quarto set, però, i giovani ragazzi di Monica Cresta non si sono demoralizzati e, anzi, hanno ripreso a giocare con determinazione guidando la situazione per lunghe fasi e riuscendo ad accumulare anche cinque lunghezze di vantaggio. Nel finale, Tuscania è tornata sotto, ma Russo e compagni, al secondo set ball l’hanno spuntata 25-23 portando così il match al tie-break.
L’ultimo set non ha deluso le aspettative con gli Azzurrini che hanno lottato su ogni palla e cedendo solo nel finale con onore (15-13) e dimostrando di avere le carte in regola per poter raccogliere nel girone di ritorno maggiori soddisfazioni di quelle di questa prima parte di stagione. 

Club Italia CRAI-Maury's Italiana Assicurazioni Tuscania 2-3 (25-21, 22-25, 15-25, 25-23, 13-15)  
Club Italia: Gardini 14, Cortesia 10, Motzo 16, Recine 17, Russo 11, Salsi 3, Federici (L). Mosca 1, Baciocco. Ne: Stefani, Panciocco, Sperotto, Rondoni (L), Cantagalli. All. Cresta
Tuscania: Calonico 7, Pedron 1, Mochalski 18, Cernic 12, Shavrak 18, Piscopo 9, Bonami (L). Festi 1, Buzzelli 4, Sorgente. Ne: Della Rosa, Cro, Seveglievich. All. Montagnani 
Durata set: 27’, 26’, 27’, 26’, 20’ 
Arbitri: De Sensi, Giorgianni
Club Italia: a 7 bs 23 mv 12 et 39
Tuscania: a 6 bs 21 mv 7 et 28