Club Italia A1-F: le ragazze ci provano, ma Conegliano non si ferma

Pubblicato il 03/03/2016
03/03/2016

Il treno Imoco Volley Conegliano non si ferma neppure al PalaYamamay: il Club Italia femminile mette in campo tutta la sua grinta nel turno infrasettimanale della Master Group Sport Volley Cup, ma la capolista si impone in tre set e infila la tredicesima vittoria consecutiva in campionato, consolidando sempre più la sua prima posizione. Per le azzurre, nonostante il risultato, una prova sicuramente migliore di quella di domenica scorsa a Bergamo: il primo set scappa via sul turno di battuta di Adams (8-14), il secondo resta in equilibrio fino al 13-16. Il terzo è il parziale più combattuto, con il Club Italia che recupera dall’11-16 arrivando alle soglie del pareggio sul 22-23; l’Imoco però è implacabile e chiude la pratica al secondo tentativo.
Nella squadra della Federazione Italiana Pallavolo spicca la buona prova di Elisa Zanette, schierata da titolare e in decisa crescita rispetto alle ultime uscite: 38% in attacco per l’opposto. Con Egonu bersagliata dalla battuta ospite, ma comunque a tratti brillante e capace di siglare 11 punti, è Anna Danesi a emergere nel finale con i punti decisivi per la tentata rimonta. La formazione azzurra però sbaglia troppo in battuta (11 errori contro 3 ace, tutti nel primo set) e in attacco, con 7 errori totali. Nelle file di Conegliano incantano Rachael Adams, top scorer con 12 punti e il 62%, e Kelsey Robinson; di sostanza anche la prova di Ortolani e Easy, ben gestite dalla precisissima regia di Alisha Glass.
Il Club Italia resta a quota 18 punti in classifica; domani la squadra azzurra riprenderà il lavoro al Centro Pavesi FIPAV in vista dell’incontro esterno di domenica 6 marzo contro Il Bisonte Firenze.
 
La cronaca:
Doppio cambio nella formazione del Club Italia rispetto alla trasferta di Bergamo: c’è Orro in palleggio, in diagonale con Zanette. Confermata la coppia di schiacciatrici Guerra-Egonu. Conegliano presenta invece il sestetto tipo, con Arrighetti e Adams al centro. Una trentina i tifosi arrivati dal Veneto. 
Prima dell’incontro il presidente del Comitato Regionale della Lombardia della FIPAV, Adriano Pucci Mossotti, consegna a Davide Mazzanti il Premio “Enrico Bazan”, attribuito ogni anno ai tecnici più meritevoli della regione.
Alessia Orro si fa subito notare con un muro e un ace, propiziando il 4-1 in avvio. L’Imoco accorcia subito le distanze con Easy e sul 5-4 trova un turno di servizio micidiale di Arrighetti (due servizi vincenti) che vale il 5-8. Il Club Italia si rifà sotto sull’8-9 grazie a Guerra, ma qui arriva un altro break di 0-5 con due ace di Adams, che spinge Lucchi al time out. Guerra mette a segno l’ace del 10-14 ed Egonu brilla in attacco, ma Conegliano resta saldamente al comando e allunga 12-19 con attacco e muro di Ortolani; sul 13-20 entra D’Odorico per Egonu, Zanette limita i danni con l’ace del 16-21 prima che Robinson si procuri il set point. Un attacco out della stessa Zanette vale il 17-25.
Parte subito forte Conegliano anche nel secondo set: il 2-6 è targato Easy e Ortolani. Il Club Italia non molla e sulla spinta di Egonu si riporta sotto 6-8, poi Zanette sigla il 7-11; ancora l’opposto, in serata positiva, tiene “in vita” le azzurre sull’11-14. Il 13-16 siglato da Danesi è però l’ultimo sussulto: Lucchi prova a inserire prima Malinov e Piani, poi anche Botezat, ma ci pensa Easy con tre punti consecutivi e dal 14-18 si vola direttamente al 14-23. L’Imoco fallisce due set point ma passa al terzo con il pallonetto vincente di Robinson.
Nel terzo set resta in campo Botezat al posto di Berti. L’Imoco pigia sull’acceleratore con Arrighetti per lo 0-3, ma le azzurre non mollano e recuperano subito per il 3-4, siglando poi il 5-6 con Guerra. Le pantere difendono alla grande e allungano sul 7-10 (muro di Arrighetti su Egonu), poi mettono a segno il 10-14 con Robinson provocando il time out azzurro. L’ace di Nicoletti porta Conegliano al massimo vantaggio (11-16) ma le azzurre accorciano 14-16 con due muri consecutivi di Danesi, limando lo svantaggio fino al 16-17 grazie all’errore di Ortolani. La rimonta però non si completa e Conegliano scappa di nuovo 17-20. Entra Malinov per Orro, Egonu mura Robinson e Zanette non molla (20-22); Danesi mura Adams per il 22-23, ma è ancora Robinson a procurarsi due match point con una magia. Il primo lo annulla Guerra, sul secondo Adams è implacabile ed è 25-23.
 
I commenti:

Elisa Zanette: “Il primo obiettivo di oggi era reagire alla partita di Bergamo e l’abbiamo fatto. Stasera ci aspettavamo soprattutto di fare del nostro meglio, essere ordinate e cercare di trarre indicazioni utili in vista della gara di domenica prossima, che per noi sarà molto importante. Diciamo che, nonostante il risultato negativo, la prova di stasera può essere di stimolo per la squadra; io sono contenta perché si è rivista un po’ di grinta, speriamo di scendere in campo con lo stesso spirito di gruppo anche a Firenze”.
Cristiano Lucchi: “ll problema oggi è stato più tecnico che mentale. Ho visto la reazione caratteriale che avevo chiesto, ma anche troppi errori grossolani che contro squadre come Conegliano non ti puoi permettere: abbiamo sbagliato alzate e coperture importanti, e non siamo mai riusciti a forzare il servizio come avremmo dovuto. Proprio per questo non ci è riuscita la rimonta nel terzo set. Il compitino l’abbiamo fatto bene e siamo stati in partita dal punto di vista dell’intensità, ma non basta: avversari come questi non regalano nulla”.
Serena Ortolani: “Non era una partita facile, loro sono davvero imprendibili su alcuni palloni ma sbagliano anche parecchio e non danno continuità dal punto di vista del ritmo. Siamo state brave a rimanere concentrate e fare quello che dovevamo. Fuga decisiva? Non lo so, noi pensiamo solo a noi stesse e a migliorare ancora: le partite che rimangono da qui alla fine le prenderemo anche come un allenamento in vista dei playoff”.
 
Club Italia-Imoco Volley Conegliano 0-3 (17-25, 17-25, 23-25)

Club Italia: Bonvicini ne, Malinov, Spirito (L), D’Odorico, Egonu 11, Orro 4, Piani, Danesi 5, Guerra 7, Botezat, Berti, Minervini (L) ne, Zanette 9. All. Lucchi.
Imoco Volley Conegliano: Glass 2, Vasilantonaki, Serena ne, Ortolani 10, Santini ne, Adams 12, Robinson 11, De Gennaro (L), Easy 11, Arrighetti 7, Crisanti, Nicoletti 1, De Bortoli (L) ne, Barazza ne. All. Mazzanti.
Arbitri: Montanari e Piperata.
Note: Spettatori 350. Club Italia: battute vincenti 3, battute sbagliate 11, attacco 28%, ricezione 55%-31%, muri 7, errori 25. Conegliano: battute vincenti 5, battute sbagliate 9, attacco 45%, ricezione 68%-47%, muri 6, errori 23.