Cev Champions League maschile: i risultati delle italiane

Pubblicato il 14/02/2020
14/02/2020

La Cucine Lube Civitanova fa suo anche il derby italiano in Europa di ritorno espugnando la BLM Arena di Trento in quattro set e guadagnano così il primo posto matematico nella Pool A di CEV Champions League 2020 con una giornata di anticipo (prossimo impegno il 19 febbraio all’Eurosuole Forum con il Fenerbahce, ultima giornata della fase a gironi). E’ battaglia vera nei primi due set, Trento conquista il primo ai vantaggi mentre il secondo parziale segna il cambio di passo dei biancorossi che rimontano e vincono 29-31. Dal terzo set il gioco della Cucine Lube Civitanova sale in cattedra e non lascia spazio all’Itas: 13 ace e 10 muri spianano la strada ai biancorossi, con Rychlicki e Juanterena top scorer (24 e 22 punti). Per ottenere la qualificazione ai quarti di finale invece i gialloblù dovranno necessariamente vincere mercoledì prossimo in Repubblica Ceca (ultimo turno della Pool A), blindando uno dei posti fra le tre migliori seconde della fase a gironi. 

Quinta vittoria consecutiva nella Pool D di Champions League per la Sir Sicoma Monini Perugia. I Block Devils, già sicuri del primo posto e quindi della qualificazione ai quarti di finale prima di scendere in campo, espugnano il palasport del Benfica Lisbona in quattro set, volano a 15 punti dopo cinque gare e sono, con una giornata d’anticipo, una delle migliori quattro che saranno quindi teste di serie nel sorteggio della fase ad eliminazione diretta. Match complicato per De Cecco e compagni che la spuntano con i fondamentali del muro e della battuta. 23 punti per Leon, doppia cifra anche per un ottimo Podrascanin 

Tabellini

Trentino Itas-Cucine Lube Civitanova 1-3(26-24, 29-31, 17-25, 22-25) 
Trentino Itas:  Candellaro 4, Giannelli 1, Cebulj 15, Lisinac 14, Vettori 15, Kovacevic 19, Grebennikov (L); Michieletto, Djuric, Sosa Sierra, Codarin 1. N.e. Russell, Daldello, De Angelis. All. Angelo Lorenzetti.
Cucine lUBE: Anzani 10, Rychlicki 24, Kovar 9, Simon 18, Bruno, Juantorena 22, Balaso (L); Bieniek, Diamantini, Massari. N.e. D’Hulst, Marchisio, Leal, Ghafour.  All. Ferdinando De Giorgi.
Arbitri: Mokry di Martin (Slovacchia) e Makshanov di San Pietroburgo (Russia).
Durata: 30’, 34’, 25’, 29’; tot 1h e 58’.
 

Benfica Lisbona - Sir Sicoma Monini Perugia 1-3 (24-26, 21-25, 25-22, 17-25​)
BENFICA LISBONA: Araujo Pinheiro 2, Lucas Gaspar 12, Wohlfahrtstatter 7, Soares 8, Reis Lopes 5, Oliveira 13, Casas (libero), Aleixo 2, Da Silva Violas 2, Lopes 11, Honore. N.e.: Guerreiro, Sinfronio, Simoes (libero). All. Matz, vice all. Barroso.
SIR SICOMA MONINI PERUGIA: De Cecco 2, Hoogendoorn 6, Podrascanin 12, Ricci 3, Leon 23, Plotnytskyi 6, Colaci (libero), Taht 5, Zhukouski, Russo, Piccinelli, Lanza 6. N.e.: Biglino (libero). All. Heynen, vice all Fontana.
Arbitri: Goran Gradinski – Andrei Zenovich

 

 

Importanza 1

Importanza 2

Importanza 3

Importanza 4