Champions League femminile: la Igor Gorgonzola Novara batte Stoccarda e vola in semifinale

Pubblicato il 22/03/2019
22/03/2019

La Igor Gorgonzola Novara è la quarta e ultima semifinalista della Champions League femminile. Nel match di ritorno dei quarti di finale, opposte all'Allianz MTV Stuttgart, le azzurre compiono il proprio dovere fino in fondo, dapprima conquistando piuttosto agevolmente i due set che mancavano per l'aritmetica qualificazione, quindi vincendo la partita al tie-break. La formazione di Massimo Barbolini entra per la prima volta nella sua storia tra le migliori quattro squadre d'Europa, obiettivo che le era sfuggito di un soffio la scorsa stagione e invece colto con pieno merito in quella attuale grazie a otto vittorie su altrettante partite disputate. L'ultimo scoglio da affrontare prima della finale sarà il più pericoloso possibile: il VakifBank di Giovanni Guidetti e Zhu Ting, campione in carica (titolo vinto sia nel 2017 che nel 2018) e autentico dominatore del Vecchio Continente nell'ultimo decennio.
La sfida tra Italia e Turchia sarà doppia, visto che l'altra semifinale vedrà l'Imoco Volley Conegliano affrontare il Fenerbahce Istanbul. Gare di andata tra il 2 e il 4 aprile, una settimana più tardi quelle di ritorno. 

Igor Gorgonzola NOVARA - Allianz MTV STUTTGART 3-2 (25-14, 25-22, 16-25, 18-25, 16-14)
Igor Gorgonzola NOVARA: Carlini 3, Stufi 6, Piccinini 3, Bartsch-hackley 16, Veljkovic 9, Egonu 18, Sansonna (L), Zannoni, Camera, Plak 7, Nizetich 10, Bici 13. Non entrate: Parini (L), Chirichella. All. Barbolini.
Allianz MTV STUTTGART: Wilhite 5, Mc Cage 11, Poll, Kastner, Rivers 7, Tapp 12, Koskelo (L), Cesar (L), Bugg 3, Sandor 12, Schaefer 6, Van Daelen 10. Non entrate: Tomazela Pissinato. All. Athanasopoulos.
ARBITRI: Ivanov, Pop.
Durata: 22', 27', 21', 25', 21'; Tot: 116'.
 

Importanza 1

Importanza 2

Importanza 3

Importanza 4