Emanuele Birarelli lascia la pallavolo giocata

Pubblicato il 16/07/2020
16/07/2020
In Aggiornamento: 

L’annuncio è stato dato oggi con un’intervista rilasciata a "La Gazzetta dello Sport": Emanuele Birarelli dopo più di vent'anni di attività lascia la pallavolo giocata ma non il mondo del volley. Il 39enne centrale nato a Senigallia l'8 febbraio 1981, che con la nazionale ha collezionato 216 presenze, intraprenderà la carriera di procuratore.
Dopo Cristian Savani e Alessandro Fei, dunque, un altro pezzo di storia della maglia azzurra, dice basta. Con la maglia della nazionale “Bira” annovera nel suo personale palmarès, tra le altre, due medaglie olimpiche (Londra, Rio) e due argenti europei (2011 - 2013). Proprio agli ultimi Giochi Olimpici di Rio 2016, da capitano, il suo ricordo più bello: ”A Rio de Janeiro, da capitano - ha dichiarato a la Rosea -  è stato un qualcosa di unico, il culmine della mia carriera. È vero, abbiamo perso quella finale ma, in quei venti giorni avevamo la sensazione di essere invincibili.”
La Federazione Italiana Pallavolo, augura ad Emanuele Birarelli le migliori fortune per la sua nuova carriera.
 

 

Importanza 1

Importanza 2

Importanza 3

Importanza 4