| | | |

Eurojr Femminile: Tris delle azzurrine

Pubblicato il 05/09/2010
05/09/2010

Zrenjanin. L’Italia non si ferma e conquista la terza vittoria in altrettante gare nel Campionato Europeo in Serbia. Oggi le azzurrine hanno sconfitto 3-0 (25-16, 25-8, 25-23) anche la Polonia dimostrando ancora una volta la loro superiorità rispetto ad un avversaria che nulla ha potuto contro Scarabelli e compagne, in difficoltà solo nell’ultimo parziale, quando, complice un lieve calo di tensione hanno dovuto prima inseguire e poi lottare su qualche pallone in più per avere ragione delle polacche. Il ct ha proposto la consueta formazione con Camera in palleggio, Diouf opposto, Scarabelli e Bosetti schiacciatrici, Pisani e Bertone centrali, Zardo come libero. Primo set a completo appannaggio delle azzurrine sempre precise in ricezione e a muro, con la regia della Camera che ha trovato in Diouf e Bosetti due terminali d’attacco puntuali e precisi. Il parziale è trascorso senza troppi sussulti con l’ormai collaudato doppio cambio (Baggi per Diouf e Vietti per Camera) che garantisce al tecnico una certa varietà di scelta delle sue atlete senza alcun tipo di cambiamento nel rendimento generale di squadra. Nel secondo parziale è proseguita senza ostacoli la corsa dell’Italia, assoluta padrona del campo, soprattutto a muro dove Pisani l’ha fatta da padrona al centro (suoi 6 punti sugli 8 totali di squadra nel set). Nella terza frazione Mencarelli ha concesso un po’ di riposo a Scarabelli sostituita da Bianchini (cambio già effettuato anche in precedenza), ha schierato Gabrielli al posto di Bertone al centro. Proprio in questa fase la Polonia ha avuto una reazione, contestualmente a un calo delle azzurrine che sono state costrette ad inseguire per lunghi tratti del parziale fino ad impattare sul 21-21 . Il finale di set è stato combattutto con le due squadre che hanno giocato punto a punto, ma alla fine l’Italia è riuscita a spuntarla grazie ad una magia della Bosetti e a un attacco decisivo di Baggi che ha chiuso sul 25-23. Domani giorno di riposo qui a Zrenjanin. MENCARELLI: “E’ stata una gara ben giocata, direi strana perchè dominata nei primi due set e molto combattuta nell’ultimo. Ho effettuato un po’ di cambi durante il match perchè ho bisogno di tutte le ragazze. Mi conforta l’aver visto quello che voglio sempre da loro, il saper reagire davanti alle difficoltà ed è esattamente quello che è successo nel finale di gara”. CALENDARIO - 3/9 Pool 2 (Zrenjanin): Germania-Turchia 1-3, Slovacchia-Polonia 3-1, Ungheria-Italia 0-3. 4/9 Pool 1 (Nis): Russia-Belgio 3-1, Slovenia-Repubblica Ceca 1-3, Serbia-Olanda 3-0; Pool 2 (Zrenjanin): Germania-Slovacchia 3-1, Turchia-Italia 0-3, Polonia-Ungheria 3-0. 5/9 Pool 1 (Nis): Russia-Slovenia 3-0, Belgio-Olanda 1-3, Repubblica Ceca-Serbia; Pool 2 (Zrenjanin): Slovacchia-Turchia 3-2, Italia-Polonia 3-0, Ungheria-Germania. 6/9 Pool 1 (Nis): Slovenia-Belgio, Olanda-Repubblica Ceca, Serbia-Russia; Pool 2: giorno di riposo. 7/9 Pool 2 (Zrenjanin): Turchia-Polonia, Germania-Italia ore 17.30, Slovacchia-Ungheria; Pool 1: giorno di riposo. 8/9 Pool 1 (Nis): Belgio-Repubblica Ceca, Russia-Olanda, Slovenia-Serbia; Pool 2 (Zrenjanin): Polonia-Germania, Italia-Slovacchia ore 17.30, Ungheria-Turchia. Pool 1 (Nis): 9/9 Repubblica Ceca- Russia, Olanda-Slovenia, Serbia-Belgio. CLASSIFICHE: Pool 1: Russia 4, Olanda 3, Serbia 2, Repubblica Ceca 2, Slovenia 2, Belgio 2. Pool 2: Italia 6, Slovacchia 5, Turchia 4, Polonia 4, Germania 3, Ungheria 2.

Importanza 1

Importanza 2

Importanza 3

Importanza 4

Importanza 5

2021, Designed & Developed by GEB Software. All Rights Reserved.