| | | |

Giochi del Mediterraneo: azzurri sconfitti dalla Croazia, giocheranno per il bronzo

Pubblicato il 02/07/2022
02/07/2022
In Aggiornamento: 

La Nazionale maschile non bissa il successo della femminile ed esce sconfitta per 3-1 (26-24, 25-22, 21-25, 24-26) dalla semifinale contro la Croazia. Questo il verdetto al termine della semifinale disputata oggi pomeriggio al Palais Sports Hammou Boutlélis. La Croazia, trascinata da Dirlic (29 punti), interrompe la striscia positiva dell’Italia, fin qui i ragazzi di Fanizza non avevano mai perso, e ferma la rincorsa degli azzurri per l’oro ai Giochi del Mediterraneo, in corso a Orano (Algeria).

Durante il match di oggi all’Italia è mancato il guizzo decisivo nei momenti cruciali della partita, giocata per buona parte punto a punto dalle due formazioni.

Gli azzurri torneranno in campo al Palais Sports Hammou Boutlélis lunedì 4 luglio alle ore 14 per disputare la finale per il bronzo. L’Italia affronterà la perdente della semifinale tra Spagna e Francia che verrà giocata questa sera.

CRONACA – Per questo semifinale dei Giochi del Mediterraneo il tecnico azzurro Vincenzo Fanizza sceglie di schierare ancora una volta il sestetto delle gare precedenti e fa scendere in campo la diagonale Falaschi-Gironi, gli schiacciatori Magalini e Recine, i centrali Di Martino e Vitelli e il libero Catania.

Dall’altra parte della rete il ct della Croazia, Cedric Enard, si affida allo starting six composto da Sestan, Mihalj, Dirlic, Sedlacek, Nikacevic, Visic e al libero Pervan.

E’ l’equilibrio a caratterizzare l’avvio del match (5-5). Gli azzurri trovano il primo vantaggio del set (7-5) ma è pronta la reazione della Croazia che pareggia i conti (8-8) e sorpassa (9-8). Si procede quindi punto a punto (13-13) fino al nuovo allungo croato (13-15). L’Italia fatica a trovare fluidità e la Croazia continua rimanere sempre avanti per buona parte del set (16-20). Gli azzurri sfruttano gli errori avversari e con Gironi e Recine a segno ristabiliscono la parità (20-20). La Croazia allunga nuovamente (21-23), l’Italia ricuce (23-23), ma sono i croati a spuntarla ai vantaggi (24-26).

Al rientro in campo (nel sestetto azzurro Gardini prende il posto di Magalini) il match imbocca per un lunghissimo tratto i binari dell’equilibrio (12-12). E’ la Croazia a rompere l’equilibrio e a trovare il primo vantaggio (12-14), Recine e Gardini a segno e si torna in parità (16-16). Si procede quindi sostanzialmente punto a punto (20-20) fino all’allungo nel finale della Croazia (23-21) che conquista anche il secondo set (22-25).

La terza frazione vede una buona partenza dell’Italia che si porta subito avanti (5-3). La Croazia ristabilisce l’equilibrio (6-6) e si procede nuovamente in parità (9-9). Respinto prontamente l’allungo croato (9-11) sono gli azzurri a trovare fluidità di gioco e la giusta efficacia. Falaschi e compagni allungano (17-13) e non lasciano libertà di manovra agli avversari: un ace di Gironi vale il +5 (21-16). Nel finale è sempre l’Italia di Fanizza a condurre (23-20): gli azzurri chiudono il set con un ace di Falaschi (25-21) e riaprono il match.

E’ ancora l’equilibrio a caratterizzare la quarta frazione della semifinale tra Italia e Croazia (8-8). Un attacco vincente di Recine e un ace di Vitelli spingono avanti gli azzurri (11-8). La Croazia ricuce (11-11) e per un lungo tratto le due formazioni viaggiano appaiate (18-18). E’ la Croazia a girare l’inerzia a proprio favore (18-21) e mantenersi avanti (22-24). Nel finale, l’Italia si riporta a -1 (23-24), il doppio rosso dell’arbitro porta il punteggio sul 24-25: è la Croazia a sfruttare il match point (24-26) e ad accedere alla finale per l’oro.

ITALIA-CROAZIA 1-3 (24-26, 22-25, 25-21, 24-26)

ITALIA: Di Martino 8, Gironi 18, Magalini 4, Vitelli 9, Falaschi 6, Recine 19; Catania (L), Ferrato, Pol, Gardini 12. Ne: Crosato, Schiro. All. Fanizza.

CROAZIA: Sestan 10, Mihalj 9, Dirlic 29, Sedlacek 16, Nikacevic 9, Visic 1; Pervan (L), Mitrasinovic. Ne: Peric, Bakonji, Hanzic, Zeljkovic. All. Enard.

ARBITRI: Yildirim (TUR), Khelfoun (ALG)

DURATA SET: 31’, 33’, 36’, 37’

ITALIA: 7 a, 16 bs, 6 mv, 24 et

CROAZIA: 3 a, 13 bs, 16 mv, 19 et

I risultati e il calendario della competizione maschile

Semifinali – Sabato 2 luglio – Palais Sports Hammou Boutlélis

SF49 – Ore 17.30 – Italia - Croazia 1-3 (24-26, 22-25, 25-21, 24-26)

SF50 – Ore 20.30 – Spagna - Francia

Finali 1°-3° posto – Lunedì 4 luglio – Palais Sports Hammou Boutlélis

3°-4° posto – Ore 14.00 – L49 - L50

1°-2° posto – Ore 21.00 – W49 - W50

*Orari di gioco italiani – Gli orari potrebbero subire modifiche

Importanza 1

Importanza 2

Importanza 3

Importanza 4

Importanza 5

2021, Designed & Developed by GEB Software. All Rights Reserved.