Serie A1 Femminile: il Club Italia CRAI conquista 3 punti nella gara con Chieri

Pubblicato il 24/03/2019
24/03/2019

L’ultima partita della stagione tra le mura del Palazzetto del Centro Federale Pavesi porta in dote alle ragazze del Club Italia CRAI la prima vittoria in questa Samsung Volley Cup di A1. Le azzurrine hanno sconfitto la Reale Mutua Fenera Chieri per 3-1 (25-17, 25-22, 19-25, 25-23) decretando la retrocessione matematica della formazione piemontese. 
Presenti alla partita il Presidente Fipav, Pietro Bruno Cattaneo, e il Ct della Nazionale Seniores Femminile, Davide Mazzanti.

CRONACA – Parte subito forte il Club Italia CRAI con due ace di Sara Fahr. Prontamente rispondono Perinelli e Angelina che riportano Chieri sul 2-2. Le due formazioni procedono appaiate ma sono le azzurrine a prendere in mano le redini del gioco e a tentare un nuovo allungo. L’attacco vincente di Sylvia Nwakalor certifica il nuovo +2 (6-4) a favore delle padrone di casa. La reazione delle ospiti non è sufficiente e le giovani della formazione federale possono premere sull’acceleratore: l’attacco vincente di Terry Enweonwu sigla il +5 (13-8). Il time out chiamato da coach Sinibaldi non cambia l’inerzia del set. I due ace consecutivi di capitan Lubian spingono avanti il Club Italia CRAI (19-13) che può chiudere agevolmente a proprio favore il primo set (25-17).
Sin dalle prime battute il secondo set ha un andamento equilibrato con le due formazioni che non sembrano in grado di prevalere l’una sull’altra. L’attacco vincente di Pietrini sigla la parità sul 9-9, un errore di Silva porta le azzurrine sul +2 (11-9). Il time out chiamato dalla panchina piemontese non cambia l’inerzia del gioco. Le azzurrine mettono in campo maggiore grinta e maggiore convinzione e mantenendo per un lungo tratto 2 punti di vantaggio. Un efficace muro di Middleborn sigla il nuovo pari (19-19). Sono però le ragazze allenate da coach Bellano a riprendere in mano le redini del gioco e a conquistare anche il secondo set (25-22).
Nel terzo set è Chieri a partire da subito col piede giusto. Le piemontesi allungano grazie ad un’efficacissima Silva, coadiuvata da Angelina, fino ad arrivare al +6 (6-12). Timida la reazione delle ragazze della formazione federale che non riescono a ritrovare ordine e buon gioco e lasciano un ampio margine alle avversarie. Chieri chiude a proprio favore la terza frazione (19-25).
Pronta la reazione azzurrina: il Club Italia CRAI parte subito forte nel 4° set. La fast di capitan Lubian sigla il +3 (12-9). La formazione federale mantiene la testa avanti fino al black out elettrico di 10’ che interrompe il gioco. Alla ripresa Chieri riaggancia le avversarie (16-16) e la gara procede in perfetta parità. La grinta azzurrina fa la differenza il buon lavoro in attacco di Nwakalor, Enweonwu e Pietrini e l’efficacia a muro e in ricezione portano le azzurrine alla conquista della prima vittoria della stagione (25-23).
RACHELE MORELLO (mvp): “La vittoria è arrivata dopo un campionato lungo e per niente semplice. Sono molto felice per il gruppo e per tutto lo staff perché è una vittoria meritata. E’ stata una partita particolare perché le nostre avversarie arrivavano con uno stato d’animo perché dovevano fare assolutamente bene per evitare la retrocessione, ma le nostre motivazioni e il nostro obiettivo è stato più forte. Domenica affrontiamo Cuneo a testa alta e cercando di portarci a casa il maggior numero di punti possibili. Poi ci attende un’estate lunga e non vediamo l’ora”.
MASSIMO BELLANO: “E’ davvero una soddisfazione. Mi dispiace per Chieri non è mai bello finire così le partite. Oggi va così e siamo contenti per noi, per le ragazze e per la Federazione che ci ha sempre sostenuti in una situazione che non era oggettivamente semplice. Quello che stiamo mettendo in campo nelle ultime settimane dimostra che qualcosa di buono lo abbiamo fatto. Per diverse ragazze questa sera era la chiusura di un ciclo importante qui al Club Italia. Ora andiamo ancora a Cuneo sabato prossimo, ma la vittoria di oggi è stata un premio importante per queste ragazze che per uno, due o tre anni hanno onorato questa maglia. Il bilancio della stagione non cambia con una vittoria o due in più. Ho comunque in testa tutte le cose che non mi sono piaciute e che avremmo potuto fare meglio. Sono consapevole che ci sono anche tante cose importanti e positive soprattuto per quello che è il vero e unico scopo di questo Club Italia: sfornare ragazze e prepararle per andare in A1. E da questo punto di vista abbiamo fatto anche tante cose positive”. 
MICHELE FANNI: “Quest’anno abbiamo fatto un grande lavoro purtroppo non siamo sempre riusciti a mettere in campo tutto quello che abbiamo fatto di buono in allenamento. E’ successo un po’ per demerito nostro e per i molti meriti dei nostri avversari. E' certamente un bilancio positivo per la crescita di ogni singola giocatrice, della squadra, della mentalità della nostra idea di progetto di rendere indipendenti le ragazze quando usciranno da qui. L’aspetto migliore di questa sera è che non abbiamo mai mollato. All’inizio è stato più semplice perché siamo partiti subito con qualche punto di vantaggio e lo abbiamo mantenuto, poi nelle situazioni di punto a punto o nei momenti in cui siamo stati sotto abbiamo reagito bene. Prima faticavamo ad avere reazioni positive e oggi si è visto un ulteriore step in avanti”.

CLUB ITALIA CRAI- REALE MUTUA FENERA CHIERI 3-1
(25-17, 25-22, 19-25, 25-23)
CLUB ITALIA CRAI: Fahr 11, Enweonwu 11, Pietrini 13, Lubian 15, Morello, S. Nwakalor 14; De Bortoli (L), Battista, Malual, Omoruyi 2, Populini. Ne: Kone, Panetoni (L). All. Bellano.
REALE MUTUA FENERA CHIERI: Silva 25, Perinelli 10, Akrari 4, Poulter, Angelina 15, Middleborn 8; Caforio (L), Bresciani (L), Tonello. Ne: Giani, Dapic, Starcevic, De Lellis, Rolando. All. Sinibaldi.
ARBITRI: Vincenzo Carcione e Fabio Scarfò.
DURATA SET: 24’, 27’, 26’, 40’.
CLUB ITALIA CRAI: a 6, bs 15, mv 5, et 25.
REALE MUTUA FENERA CHIERI: a 5, bs 10, mv 6, et 28.

 

Importanza 1

Importanza 2

Importanza 3

Importanza 4