Pallavolo Comunicato Federale del 14 giugno 2019_3

Pubblicato il 14/06/2019
14/06/2019
PALLAVOLO COMUNICATO FEDERALE DEL 14 giugno 2019  a cura dell’ufficio stampa Fipav


Volleyball Nations League: l’Italia apre il terzo round con una vittoria per 3-1 sul Giappone

Varna, Bulgaria. La prima partita della Pool 10 della Volleyball Nations League porta in dote all’Italia una vittoria per 3-1 (23-25, 25-15, 29-27, 25-21) contro il Giappone. Una lunga battaglia che ha tenuto in campo le squadre per più di due ore ma che ha dimostrato il valore della giovane formazione tricolore che non si è lasciata innervosire dal risultato del primo set, vinto dagli avversari, ma ha saputo reagire e rimanere in partita conquistando il quinto successo in questa competizione.
Per l’avvio del match il ct Chicco Blengini schiera Cavuto, Anzani, Giannelli, Antonov, Russo, Nelli e il libero Balaso. Dall’altra parte della rete il Giappone risponde con Fujii, Ishikawa, Yamauchi, Nishida, Yanagida, Ri e il libero Yamamoto.
Domani, per la seconda gara del terzo round di VNL, l’Italia affronterà alle 16 l’Australia.
CRONACA – E’ il Giappone a trovare l’avvio giusto di gara: la formazione di coach Nakagaichi si porta in vantaggio (5-3) ma gli azzurri ritrovano l’intesa e con Cavuto, Anzani e Nelli a segno, sono avanti di una lunghezza al primo time out tecnico (7-8). Un efficace turno in battuta di Fujii (per lui 2 ace consecutivi) dà nuovo slancio all’azione giapponese (13-11) e l’Italia si trova a dover recuperare. Pronta la reazione azzurra con un lungo turno al servizio di Antonov e, con buon gioco in attacco e a muro, i ragazzi di Blengini sono di nuovo avanti al secondo time out tecnico (15-16). Gli avversari riagguantano il pareggio e sorpassano (21-19), fuori Cavuto per Candellaro in battuta, Anzani sempre presente a rete l’Italia torna in vantaggio (21-23). Gli azzurri subiscono la rimonta giapponese e sono gli avversari a conquistare il primo set (25-23)
Il secondo set si apre con le due formazioni in perfetto equilibrio (6-6). Son ogli azzurri a trovare lo spunto giusto: un ace di Russo segna il +5 a favore dell’Italia (7-12) e induce Nakagaichi al time out. Il set diventa quindi un lungo monologo azzurro con il muro e l’attacco tricolore a fare la differenza (12-22). Gli azzurri pareggiano i conti nel computo dei set (15-25). 
Parte subito fortissimo l’Italia che si porta avanti e allunga (4-9). Pronta la reazione del Giappone che ricuce e sorpassa piazzando un break di 8 punti (14-11). Il neo entrato Lavia sblocca lo score tricolore e il muro torna a farsi sentire (14-14). Il videocheck sancisce il nuovo allungo azzurro (17-19). Il concitatissimo finale di set premia gli azzurri che si portano avanti 1-2 (27-29).
Il quarto set si apre con un primo allungo dell’Italia che si porta sul +3 (6-9) ma subisce la reazione avversaria con il Giappone che pareggia i conti (12-12). Le due formazioni procedono quindi appaiate per un lungo tratto (17-17). Sono gli azzurri a trovare quindi lo spunto giusto per allungare il passo e chiudere set e partita (21-25).

Le dichiarazioni degli azzurri al termine della partita. 
SIMONE GIANNELLI: “E’ stata una partita impegnativa, il Giappone gioca bene. Tutte le volte che ho incontrato questa squadra ho sempre affrontato dei match del genere. Loro sono bravi: difendono tanto, battono bene. Da un po’ di anni questo gruppo fa tornei internazionali e quindi hanno anche esperienza. Poi tra le fila del Giappone ci sono atleti molto importanti come ad esempio Ishikawa che gioca nel nostro campionato. Sapevamo sarebbe stata una partita difficile, tosta e così è stata. Sono molto contento per la vittoria, perché non è scontata e non è mai scontata. Secondo me dobbiamo migliorare su degli aspetti. Ogni tanto sembra che siamo sulle montagne russe: stiamo facendo tanto bene, poi andiamo sotto. Questo è proprio uno degli aspetti da mettere a posto, ma essendo una squadra giovane ci può stare”.
DANIELE LAVIA: “E’ arrivata una vittoria contro una squadra ostica come il Giappone. E’ stata una partita sofferta perché i nostri avversari di oggi giocano benissimo. Siamo stati bravi a difendere, battere bene, contrattaccare e soprattutto ad avere pazienza. Domani c’è l’Australia e daremo il massimo come facciamo in ogni partita”.
SIMONE ANZANI: “E’ stata una partita tosta perché già nel primo set ci siamo complicati un po’ la vita in alcune situazioni. Però siamo stati bravi a ripartire subito: il secondo set è andato via in scioltezza perché abbiamo avuto una fase break molto buona. Sapevamo che contro questa squadra non si può mai mollare un attimo e infatti ci sono stati due set combattutissimi. In particolare siamo stati bravi a tenere nel terzo nel quale siamo riusciti ad andare avanti a inizio parziale, poi abbiamo subito la battuta del loro opposto, ma siamo riusciti a tenere di testa e a conquistare il set. Bravi anche a vincere il quarto perché il punto a punto non è mai facile”.
CHICCO BLENGINI: “E’ stata una sofferta vittoria. E’ stata una partita di sofferenza. Abbiamo perso il primo set quando eravamo avanti 23-21 e anche nella fase centrale avevamo avuto un buon vantaggio e ci siamo fatti recuperare. Perdere il primo parziale rischiava di compromettere lo stato di fiducia, lo stato mentale. Invece i ragazzi sono stati bravi, siamo stati pazienti e siamo rientrati con un secondo set prepotente. Comunque sapevamo che ci sarebbe stato da soffrire, lo abbiamo fatto, abbiamo resistito a tutte le rimonte. Abbiamo trovato delle buone soluzioni dalla panchina: ha fatto un bellissimo ingresso Daniele Lavia. Stiamo cercando di andare avanti, di fare esperienza: sappiamo che per noi ogni partita oltre a essere un’esperienza è una partita dura e siamo contenti di aver resistito e di esserci portati a casa la vittoria. Domani c’è l’Australia e ripartiamo da capo. Ora bisogna capire con quali giocatori scenderà in campo l’Australia che in questa manifestazione ne ha già cambiati molti. Prima di pensare all’avversario dobbiamo pensare se possiamo fare qualcosa meglio giorno dopo giorno, continuiamo a fare fatica ad avere regolarità con il sideout, sappiamo che possiamo farlo meglio e dobbiamo continuare a crescere su quella strada e affrontare ogni avversario con due missioni parallele: prepararci al tema che ci pone l’avversario e fare meglio giorno dopo giorno”.

GIAPPONE-ITALIA 1-3
(25-23, 15-25, 27-29, 21-25)
GIAPPONE: Fujii 3, Ishikawa 13, Yamauchi 7, Nishida 6, Yanagida 3, Ri 3; Yamamoto (L), Fukuzawa, Sekita, Otake 13, Onodera 6, Dekita, Koga (L), Takano 8. All. Nakagaichi.
ITALIA: Cavuto 11, Anzani 13, Giannelli 2, Antonov 8, Russo 8, Nelli 22; Balaso (L), Candellaro, Sbertoli, Lavia 8. Ne: Raffaelli, Piano, Pesaresi (L), Pinali. All. Blengini.
ARBITRI: László Adler (HUN) e Philippe Schürmann (LIE).
DURATA SET: 31’, 26’, 38’, 31’.
GIAPPONE: 6 a, 16 bs, 4 mv, 30 et.
ITALIA: 3 a, 13 bs, 17 mv, 26 et.

VNL Televisione - Gli appassionati italiani potranno seguire tutte le partite degli azzurri nella Volleyball Nations League, in diretta su Discovery.
Il gruppo televisivo si è infatti aggiudicato i diritti della competizione internazionale, lanciata lo scorso anno dalla FIVB e che vivrà il culmine con le Finals maschili negli Stati Uniti dal 10 al 14.
I canali Discovery garantiranno la copertura di tutte le partite delle Nazionali italiane sfruttando la forza del suo portfolio in chiaro e pay: sul canale Nove, sui canali Eurosport e su Eurosport Player.
Questo il palinsesto della tappa di Varna
ITALIA-AUSTRALIA, sabato 15 giugno: live canale NOVE ore 15.50
ITALIA-BULGARIA, domenica 16 giugno: live canale NOVE ore 19.30.

I PRECEDENTI – Sono 27 i precedenti tra Italia e Australia di cui 23 le vittorie conquistate dalla Nazionale tricolore e 4 le sconfitte. 

IL ROSTER DELL’AUSTRALIA – 1. Beau Graham, 2. Arshdeep Dosanjh, 8. Trent O'Dea, 9. Max Staples (Capitano), 10. Jordan Richards, 11. Luke Perry, 12. Nehemiah Mote, 13. Samuel Walker, 15. Luke Smith, 18. Lincoln Alexander Williams, 22. Curtis Jeffrey Arthur Stockton, 23. James Weir, 24. Elliott Viles, 25. Jordan Colotti. All. Mark Lebedew.

La classifica generale (aggiornata alla gara dell’Italia)
1. Iran 6V 19 Pt, 2. Russia 6V 17 Pt, 3. Brasile 6 V 15 Pt, 4. Francia 5 V 16 Pt, 5. ITALIA 5 V 15 Pt, 6. Canada 4 V 12 Pt, 7. Polonia 4 V 11 Pt, 8. Usa 3 V 10 Pt, 9. Argentina 2 V 7 Pt, 10. Serbia 2 V 6 Pt, 11. Giappone 2 V 6 Pt, 12. Bulgaria 2 V 5 Pt, 13 Germania 2 V 5 Pt, 14. Australia 1 V 5 Pt, 15. Cina 1 V 4 Pt, 16. Portogallo 1 V 3 Pt.

Il Calendario del terzo round della Volleyball Nations League (14-16 giugno)
Pool 9 - Gondomar, Portogallo
14/6: Brasile-Serbia (ore 19); Portogallo-Cina (ore 22)
15/6: Brasile-Cina (ore 17); Portogallo-Serbia (ore 20)
16/6: Cina-Serbia (ore 16); Portogallo-Brasile (ore 19)
Pool 10 - Varna, Bulgaria 
14/6: Giappone-Italia 1-3 (25-23, 15-25, 27-29, 21-25), Bulgaria-Australia (ore 19:40)
15/6: Australia-Italia (ore 16), Bulgaria-Giappone (ore 19:40)
16/6: Giappone-Australia (ore 16), Italia-Bulgaria (ore 19:40)
Pool 11- Urmia, Iran
14/6: Russia-Polonia 3-1 (24-26, 25-20, 25-22, 25-19); Iran-Canada 3-0 (25-15, 26-24, 25-16)
15/6: Russia-Canada (ore 13); Iran-Polonia (ore 16)
16/6: Polonia-Canada (ore 13); Iran-Russia (ore 16)
Pool 12 Cannes, Francia
14/6: USA-Argentina (ore 17); Francia-Germania (ore 20)
15/6: USA-Germania (ore 17); Francia-Argentina (ore 20)
16/6: Argentina-Germania (ore 14); Francia-Usa (ore 17)
* orari di gioco italiani

Importanza 1

Importanza 2

Importanza 3

Importanza 4