Pallavolo Comunicato Federale del 17 luglio 2019_3

Pubblicato il 17/07/2019
17/07/2019
PALLAVOLO COMUNICATO FEDERALE DEL 17 LUGLIO 2019 a cura dell’ufficio stampa Fipav

 

Campionati Europei under 16: le azzurrine superano la Serbia e volano in semifinale

Trieste. Giornata di verdetti nella pool B dei Campionati Europei under 16 femminili, con l’Italia che si è assicurata il pass per le semifinali in programma a Trieste il 20 e il 21 luglio, in virtù del successo ottenuto contro la Serbia per 3-0 (25-15, 25-21, 25-22).
Fasi finali conquistate anche dalla Turchia, che proprio come le azzurrine è ancora a punteggio pieno e la sfida di domani (ore 19.30) tra le due formazioni sarà dunque valida per il primato nella pool.
Nella gara di oggi, serviva una prova di carattere ed è stata prontamente fornita da Ribechi e compagne, che sono state in grado di aggredire immediatamente le avversarie con un’ottima partenza nel primo parziale. E’ nel secondo set, però, che l’Italia si è davvero assicurata il passaggio del turno. Qui, infatti, le ragazze di d’Aniello hanno avuto il merito di rimanere mentalmente in partita pur trovandosi a rincorrere per lunghi tratti. Nel finale, poi, al momento decisivo, è arrivato lo spunto che è valso il raddoppio azzurro e che ha di fatto proiettato la selezione tricolore verso la vittoria finale.

CRONACA –
Con Polesello ancora out a causa dell’influenza, il Ct Pasquale D’Aniello ha schierato il sestetto composto da Orlandi in palleggio, Giacomello opposto, Ribechi e Bellia schiacciatrici, Munarini e Catania in mezzo e Salviato libero.
Primo set contrassegnato da un’ottima partenza azzurra. Dopo una fase di equilibrio iniziale, infatti, complice anche qualche errore di troppo da parte delle serbe, le ragazze di Pasquale D’Aniello hanno trovato un importante +7 sul (22-15). La schiacciata di Catania, poi, ha chiuso i giochi in favore dell’Italia (25-15).
Emozionante il secondo il set. Qui, le azzurrine si sono trovate a rincorrere per lunghissimi tratti, (13-16), ma hanno avuto la lucidità di restare in partita soprattutto mentalmente, mantenendo il contatto con le avversarie (19-20). Al momento giusto, poi, sono è arrivato il sorpasso e un prezioso +2 (23-21), con il quale hanno condotto fino al conclusivo (25-21).
Nel terzo set, dopo una prima parte a trazione tricolore, la Serbia ha provato a rimettere in piedi la gara trovando il vantaggio sul (20-21). Anche qui, però, le azzurrine non si sono disunite e la schiacciata finale di Giuliani è valsa la qualificazione alle semifinali (25-22).

PASQUALE D’ANIELLO:Abbiamo giocato veramente bene e con grande energia, il primo set è stato il migliore giocato fino ad ora. Siamo state brave a mantenere la concentrazione per tutto il match e soprattutto a non perderci d’animo dopo il grande recupero della Serbia nel terzo parziale. Devo assolutamente dare atto alle ragazze che sono entrate dalla panchina, sono state bravissime e sono state loro a fare la differenza. La cosa importante, come ho detto nel time out iniziale, è tenere alto il livello in battuta e nella fase di ricostruzione. Arrivati a questo punto, essere nelle prime quattro squadre d’Europa è già un grande risultato. Sappiamo che la partita con la Turchia potrebbe aprire diversi scenari, faremo il nostro meglio per ottenere il miglior risultato possibile”.

BENEDETTA SALVIATO: “Siamo state molto brave, la Serbia non era un avversario semplice. Non abbiamo mollato nei momenti difficili e siamo rimaste unite come squadra. Possiamo dirci soddisfatte del risultato, abbiamo lavorato molto duramente per arrivare fino a qui, divertendoci in palestra e soprattutto fuori. Sono contenta del mio rendimento e penso tutta la squadra stia giocando ad alto livello”.

ITALIA-SERBIA 3-0 (25-15, 25-21, 25-22)
Italia: Catania 10, Orlandi 1, Ribechi 18, Munarini 2, Giacomello 17, Bellia 10, libero: Salviato, Marinoni, Giuliani 2. Ne: Passaro, Ituma. All. D’Aniello.
Serbia: Mandovic 3, Pakic 12, Kurtagic 6, Popovic 9, Tomic 10, Sucurovic 4, libero: Kujundzic, Uzelac 1, Jaramazovic, Stojanovic, Ivanovic. All. Scepanovic.
Durata: 21’, 24’, 29’
Italia: 7 a, 6 bs, 4 mv, 13 et
Serbia: 6 a, 6 bs, 7 mv, 15 et

Classifica pool B: Turchia 4V, 12p, Italia 4V, 12p, Serbia 2V 6p, Olanda 1V, 4p, Romania 1V, 2p, Belgio 0V, 0p.

Classifica pool A: Russia 4V, 12p, Germania 3V, 8p, Slovenia 2V, 6p Francia 2V, 5p, Croazia 1V, 5p, Finlandia 0V, 0p

Il calendario delle azzurrine

Pool B (Trieste, PalaChiarbola): 13/7 Italia-Romania 3-0 (25-23, 25-10, 25-10), 14/7 Italia-Olanda 3-1 (22-25, 25-23, 25-23, 25-11), 15/7 Italia-Belgio 3-0 (25-20, 25-18, 25-18), 17/7 Italia-Serbia 3-0 (25-15, 25-21, 25-22), 18/7 Italia-Turchia (ore 19.30).

 

Europeo Under 17M: gli azzurrini battuti 3-1 dalla Russia

Nel Campionato Europeo under 17 maschile, in corso di svolgimento a Sofia, è arrivata la seconda sconfitta per la nazionale italiane. Gli azzurrini questa sera hanno ceduto 3-1 (25-22, 17-25, 17-25, 16-25) alla Russia, rimanendo fermi in classifica al terzo posto della pool B. Il ko complica di molto il cammino dei ragazzi di Barbon verso le semifinali che assegnano le medaglie, per avere qualche chance domani l’Italia dovrà battere 3-0 la Grecia (ore 16.30) e sperare sia nel 3-0 della Repubblica Ceca contro Polonia, sia che la Russia non batta 3-0 il Portogallo.           
Nel match contro la Russia gli azzurrini hanno iniziato in maniera convincente, ma dopo il primo set sono stati gli avversari a prendere il controllo del gioco. L’Italia non è più riuscita a ribaltare l’inerzia del match e ha dovuto cedere 3-1.           

Tabellino: ITALIA - RUSSIA 1-3 (25-22, 17-25, 17-25, 16-25)         
ITALIA: Bonacchi 2, Porro 12, Dell’Osso 9, Parolari 7, Truocchio 9, Rossi 8, Laurenzano (L). Polacco 3, Staforini, Balestra 2, Gianotti, Chiloiro 1. All. Barbon           
RUSSIA: Borchikov 2, Labinskii 26, Ivanov, Zubov 13, Perminov 20, Ensina 7, Motorygin (L). Dolgopolov 1, Kulakov, Klyavzer 7, Egorov 1. N.e: Stepanov. All. Khromenkov
Spettatori: 50. Durata set: 27’, 23’, 24’, 25’.        
Arbitri: Pop e Kaiser.     
Italia: 7 a, 7 bs, 6 m, 20 et           
Russia: 4 a, 6 bs, 16 m, 22 et.    

CLASSIFICA (Pool B): Rep. Ceca 4V 10p, Polonia 3V 9p, Italia e Russia 2V 6p, Portogallo 2V 5p, Grecia 0V 0p.

 

 

Importanza 1

Importanza 2

Importanza 3

Importanza 4