| | | |

Pallavolo Comunicato Federale del 5 ottobre 2022

Pubblicato il 05/10/2022
05/10/2022
PALLAVOLO COMUNICATO FEDERALE DEL 5 ottobre 2022 a cura dell’ufficio stampa Fipav


Mondiale Femminile: riscatto azzurro, un grande Italia batte 3-1 il Giappone


Rotterdam (Olanda). Nel Campionato del Mondo femminile 2022 la nazionale italiana si è prontamente riscattata e con una bella prova ha battuto il Giappone 3-1 (20-25, 25-20, 25-14, 25-15). A meno di 24 ore dal ko con il Brasile, le campionesse d’Europa hanno trovato il carattere per reagire, superando di forza un’avversaria sempre insidiosa come la squadra asiatica.
Grazie alla vittoria le ragazze di Mazzanti si sono confermate al primo posto della Pool E (6V e 19p), guadagnandosi la grande possibilità di chiudere il discorso qualificazione ai quarti di finale venerdì 7 ottobre con l’Argentina (ore 17.15, diretta Rai 2, Sky Sport 1 e Sky Sport Arena).
Con il Giappone Mazzanti ha inserito dall’inizio Sylla per Pietrini, confermando: Orro in palleggio, opposto Egonu, Bosetti in banda, centrali Chirichella e Danesi, libero De Gennaro.
Il match si è messo subito in salita per le ragazze di Mazzanti, costrette a subire il ritmo delle giapponesi (11-14). L’attacco italiano è stato ben arginato dalla difesa avversaria e così la squadra nipponica ha tenuto in mano il pallino del gioco (15-19). Le azzurre non sono riuscite a incidere a muro, permettendo al Giappone d’imporsi (25-20).
Nella seconda frazione le asiatiche hanno tentato di ripetersi (5-8), ma le ragazze di Mazzanti hanno mostrato ben altra consistenza (9-9). De Gennaro ha guidato magistralmente la difesa azzurra e per le asiatiche è diventata durissima mettere a terra il pallone (12-9). Sylla ed Egonu hanno dato ancora più spinta all’Italia (17-14), mentre il Giappone ha sofferto anche il servizio di Chirichella e compagne (20-15). Le campionesse d’Europa non hanno mai abbassato la concentrazione, fino al definitivo (25-20).
La vittoria del set ha caricato le ragazze di Mazzanti, capaci al rientro in campo di piazzare un devastante (7-0). Le fasi successive hanno confermato la superiorità di Egonu e compagne, perfette in ogni fondamentale (14-6). Le campionesse d’Europa per tutta la frazione hanno mostrato una grandissima pallavolo (18-9) e le avversarie si sono dovute arrendere sotto i colpi di Sylla ed Egonu (5 e 9 punti), senza poter opporre alcuna resistenza (25-14).
L’ottimo momento dell’Italia è proseguito nella quarta frazione, l’equilibrio infatti è durato fin sul (8-7), poi le ragazze di Davide Mazzanti hanno cambiato marcia (11-7). La nazionale tricolore ha imposto di forza il proprio gioco e le nipponiche sono scivolate pesantemente indietro (15-8). Nel finale le asiatiche hanno tentato un timido tentativo di rimonta, ma la nazionale azzurra non ha fatto sconti e ha chiuso il match con un netto (25-15).

DAVIDE MAZZANTI
: "All'inizio ci siamo portati ancora un po' dietro la partita di ieri, però ho sempre avuto la sensazione che bastasse poco per prendere ritmo. Giocare contro il Giappone non è mai facile, era tanto che non l'affrontavamo, con il passare dei set abbiamo preso le misure e la squadra è salita di livello. Contro di loro se provi a giocare i mezzi colpi fai davvero fatica e così è successo in avvio, perché c'era un po' la paura di commettere degli errori. Ci siamo sistemati anche tatticamente e progressivamente le ragazze hanno preso il controllo del gioco.
La nostra squadra ha nel suo DNA di essere creativa e coraggiosa, se non mettiamo in campo queste qualità non ci riconosciamo. Per assurdo sbagliamo di più quando non rischiamo, dobbiamo avere tanta fiducia nel nostro ritmo. A volte nelle partite capita di andare fuori giri e così viene a mancare la qualità. Più riusciremo a credere nel nostro ritmo e secondo me più ci godremo questo Mondiale".
VIDEO QUI

CRISTINA CHIRICHELLA: “Sapevamo di dover affrontare una partita tosta e lunga. Siamo state brave a essere concentrate su ogni pallone, pronte a conquistare questa importante vittoria. Il peso del Mondiale comincia a farsi un po' sentire, cominciano ad avvicinarsi le partite decisive, quelle da dentro o fuori. Ora siamo ancora nel girone, ma comunque quelle che abbiamo affrontato e quelle che affronteremo saranno tutte sfide molto difficili. Affronteremo due ottime formazioni come Argentina e Cina, dopo inizierà la fase a eliminazione diretta. Il peso delle partite ovviamente sarà sempre più alto. Allo stesso tempo, dopo aver disputato tante partite, abbiamo accumulato un buon bagaglio che ci ha permesso di arrivare sin qui. È cinque mesi che prepariamo il Mondiale, sappiamo cosa siamo in grado di fare e ora dipende tutto da noi. Per me si tratta della terza rassegna iridata, vogliamo arrivare fino in fondo”. VIDEO QUI

MYRIAM SYLLA: “Oggi s’è visto che siamo una squadra, una squadra che ha voglia di fare bene. Ieri abbiamo preso uno schiaffo contro il Brasile. Tutte le formazioni sono arrivate a questo Mondiale armate fino ai denti e soprattutto sono arrivati dei teams che hanno preparato davvero bene la manifestazione. Nessuno ci regalerà niente, bisogna stare sempre sul pezzo e dare sempre qualcosina in più. Dovevamo evitare di partire come fatto oggi, perdendo il primo set, ma ci siamo rialzate. Siamo state lì, coraggiose, con la testa e alla fine abbiamo portato a casa il risultato che volevamo.
A volte quando ti ritrovi a mettere in campo il 100%, anche se noi al massimo non ci siamo ancora espresse, e a non ottenere però un buon risultato, un po' ti senti disarmata. Il giorno dopo così, volendo o no, è normale avere un po' di timore, ma l’unione del gruppo fa sempre la differenza e oggi s’è visto. Riposare domani a livello di gambe può essere un fattore positivo, però, io avrei giocato subito un'altra partita. Studieremo bene l’Argentina, così da poterla aggredire fin dall’inizio”.
VIDEO QUI



La fotogallery di ITALIA-GIAPPONE è disponibile QUI

Tabellino: ITALIA – GIAPPONE 3-1 (20-25, 25-20, 25-14, 25-15)

ITALIA: Orro 1, Bosetti 11, Chirichella 11, Egonu 26, Sylla 16, Danesi 12, De Gennaro (L). Lubian 1. N.e: Malinov, Fersino, Pietrini, Gennari, Bonifacio, Nwakalor. All. Mazzanti

GIAPPONE: Ishikawa 16, Miyabe 3, Hayashi 10, Inoue 15, Yamada 8, Seki 1, Uchiseto (L). Sato, Fukudome (L), Miyabe Am. 3, Yokota 1, Momii 1. N.e: Koga, Shimamura. All. Manabe
Arbitri: Ozbar (Tur) e Ramirez Ortiz (DOm)
Durata Set: 21’, 28’, 22’, 22’.
Italia: 6 a, 6 bs, 9 mv, 17 et.

Giappone: 2 a, 6 bs, 5 mv, 21 et.

Il Calendario e la programmazione tv delle azzurre per la 2a Fase
7 ottobre, ore 17.15: Italia-Argentina (diretta Rai 2, Sky Sport 1 e Sky Sport Arena)
8 ottobre, ore 13.30: Italia-Cina (diretta Rai 2, Sky Sport 1 e Sky Sport Arena)

2a Fase (4-9 ottobre) - Classifiche Pool E e F

Pool E (Rotterdam): Italia 6V 19p, Giappone 5V 15p, Brasile 5V 14p, Cina 4V 12p, Belgio 4V 12p, Olanda 4V 12p, Porto Rico 2V 6p, Argentina 2V 5p.

Pool F (Lodz): Serbia 6V 17p, Stati Uniti 5V 15p, Turchia 5V 14p, Canada 4V 11p, Thailandia 4V 10p, Rep. Dominicana 3V 11p, Polonia 3V 10p, Germania 3V 10p.

Calendario e Risultati (Pool E – Rotterdam)

4 ottobre, ore 14.15: Giappone-Belgio 3-1 (21-25, 25-20, 25-16, 25-22)

4 ottobre, ore 17.15: Italia-Brasile 2-3 (20-25, 25-22, 25-22, 21-25, 15-17)

4 ottobre, ore 20.15: Olanda-Argentina 3-1 (22-25, 25-18, 25-12, 25-13)

5 ottobre, ore 14.15: Italia-Giappone 3-1 (20-25, 25-20, 25-14, 25-15)

5 ottobre, ore 17.15: Cina-Porto Rico

5 ottobre, ore 20.15: Belgio-Argentina

6 ottobre, ore 16: Brasile-Porto Rico

6 ottobre, ore 20: Cina-Olanda

7 ottobre, ore 14.15: Giappone-Porto Rico

7 ottobre, ore 17.15: Italia-Argentina

7 ottobre, ore 20.15: Brasile-Olanda

8 ottobre, ore 13.30: Italia-Cina

8 ottobre, ore 17: Brasile-Belgio

9 ottobre, ore 12.30: Cina-Belgio

9 ottobre, ore 15.30: Giappone-Olanda

9 ottobre, ore 18.30: Porto Rico-Argentina

 

Calendario e Risultati (Pool F – Lodz)

4 ottobre, ore 15 (Sport Arena): Thailandia-Canada 1-3 (19-25, 21-25, 25-23, 22-25)

4 ottobre, ore 17.30 (Atlas Arena): Stati Uniti - Rep. Dominicana 3-1 (21-25, 25-19, 25-20, 25-21)

4 ottobre, ore 19 (Sport Arena): Turchia-Germania 3-0 (25-21, 25-18, 25-21)

4 ottobre, ore 20.30 (Atlas Arena): Serbia-Polonia 3-0 (26-24, 25-22, 25-18)

5 ottore, ore 15 (Sport Arena): Thailandia-Germania 1-3 (19-25, 22-25, 25-18, 23-25)

5 ottobre, ore 17.30 (Atlas Arena): Turchia-Canada

5 ottobre, ore 19 (Sport Arena): Serbia-Rep. Dominicana

5 ottobre, ore 20.30 (Atlas Arena): Stati Uniti-Polonia

7 ottobre, ore 15 (Sport Arena): Serbia-Thailandia

7 ottobre, ore 17.30 (Atlas Arena): Stati Uniti-Turchia

7 ottobre, ore 19 (Sport Arena): Rep. Dominicana-Germania

7 ottobre, ore 20.30 (Atlas Arena): Polonia-Canada

8 ottobre, ore 15 (Sport Arena): Stati Uniti-Thailandia

8 ottobre, ore 17.30 (Atlas Arena): Serbia-Turchia

8 ottobre, ore 19 (Sport Arena): Rep. Dominicana-Canada

8 ottobre, ore 20.30 (Atlas Arena): Polonia-Germania


La programmazione Tv di Rai e Sky per la 2a Fase (4-9 ottobre)

5 ottobre (Pool F), ore 20.30: Stati Uniti-Polonia (diretta Rai Sport, diretta Sky Sport Arena)

6 ottobre (Pool E), ore 16: Brasile-Porto Rico (diretta Sky Sport 1 e Sky Sport Arena, differita Rai Sport ore 23.50)

6 ottobre (Pool E), ore 20: Cina-Olanda (diretta Rai Sport, diretta Sky Sport Action)

7 ottobre (Pool E), ore 17.15: Italia-Argentina (diretta Rai 2, Sky Sport 1 e Sky Sport Arena)

7 ottobre (Pool E), ore 20.15: Brasile-Olanda (diretta Rai Sport, diretta Sky Sport Action)

8 ottobre (Pool E), ore 13.30: Italia-Cina (diretta Rai 2, Sky Sport 1 e Sky Sport Arena)

8 ottobre (Pool E), ore 17: Brasile-Belgio (differita Rai Sport, ore 00.30)

8 ottobre (Pool F), ore 17.30: Serbia-Turchia (diretta Sky Sport Arena)

9 ottobre (Pool E), ore 12.30: Cina-Belgio (diretta Rai Sport, diretta Sky Sport Arena)

9 ottobre (Pool E), ore 15.30: Giappone-Olanda (diretta Sky Sport Arena)

 

 

Importanza 1

Importanza 2

Importanza 3

Importanza 4

Importanza 5

2021, Designed & Developed by GEB Software. All Rights Reserved.