Gioca Volley S3 in Sicurezza, Ancona accoglie il tour della schiacciata e della sicurezza ferroviaria

Pubblicato il 09/12/2019
09/12/2019

L’attesa è finita, Ancona è pronta per accogliere il Gioca Volley S3 in Sicurezza. L’11 e il 12 dicembre appuntamento al PalaRossini per una due giorni completamente dedicata a sicurezza ferroviaria, divertimento e schiacciate in compagnia di migliaia di giovani pallavolisti provenienti da tutte le Marche. Il capoluogo marchigiano ospiterà infatti la tappa conclusiva del circuito socio-sportivo ideato ed organizzato da Ansf, Polfer e Fipav con il supporto di Kinder Joy of Moving che come di consueto porterà scuole ed associazioni del territorio sottorete in nome della sicurezza ferroviaria declinata attraverso il volley S3. L’evento, organizzato con il prezioso supporto del Comitato Regionale della Fipav Marche, di tutti i Comitati Territoriali e patrocinato dal Comune di Ancona, sarà impreziosito dalla presenza di un tris di campioni di primo livello: al fianco di Andrea “Lucky” Lucchetta, testimonial del Volley S3, ci saranno infatti, anche gli ex campioni azzurri, Samuele Papi e Giacomo Giretto. Ma sotto l’albero del Gioca Volley S3 in Sicurezza ci saranno anche altre sorprese nel corso di una tappa già proiettata verso il Natale che regalerà sorrisi e sano divertimento a tutti i partecipanti. “Ancona e le Marche ospiteranno l’ultima tappa del Gioca Volley S3 in Sicurezza 2019 – ha esordito il presidente della Fipav, Pietro Bruno Cattaneo – e siamo certi che risponderanno con il solito entusiasmo che da sempre caratterizza gli appassionati di volley di questo territorio. Saranno due giorni in cui divertimento e sicurezza ferroviaria saranno i grandi protagonisti in un clima piacevolmente prenatalizio ideale per trasmettere il messaggio di sicurezza alla base di questo circuito. Anche ad Ancona si celebrerà una grande festa con migliaia di partecipanti che regaleranno l’ennesima splendida istantanea di sport e socialità”. Al fianco della Fipav ci saranno i responsabili dell’Ansf che, come sottolineato dall’ingegner Antonio Pagano delle relazioni esterne, proveranno a diffondere un messaggio di sicurezza e vita in maniera giocosa: “Qui ad Ancona, al termine della campagna ANSF-POLFER-FIPAV 2019, possiamo ben dire di aver centrato il risultato: siamo riusciti a trasmettere a migliaia di bambini in tutta Italia i contenuti minimi della sicurezza ferroviaria ovvero far prendere coscienza dei pericoli specifici connessi all’attraversamento dei binari, al superamento delle sbarre dei passaggi a livello, al mancato rispetto della linea gialla.  e cioè di quei comportamenti che annualmente mietono il 90 % delle vittime degli incidenti ferroviari. Ma – aggiunge l’Ing. Antonio Pagano dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie - questo risultato non è la vera anima dei  nostri sforzi: abbiamo cercato e siamo riusciti a costruire volta per volta dei contesti formativi di coinvolgimento, dove anche apprendere nozioni tecniche e cautele comportamentali potesse divertire e l’abbiamo fatto ricorrendo a tutti i linguaggi della comunicazione che fossero attrattivi per i più piccoli: scambi di ruolo, improvvisazioni teatrali e musicali, animazioni. Ci siamo mossi nel solco della lettura collettiva sperimentata da don Lorenzo Milani nella sua scuola di Barbiana e, non certo senza orgoglio, abbiamo riscosso consenso da parte di molti insegnanti di scuola ed educatori sportivi che hanno accompagnato i bambini a farci visita”.  A completare il tridente della sicurezza ferroviaria saranno gli agenti della Polfer che, come nei precedenti 4 appuntamenti del Gioca Volley S3 in Sicurezza, saranno impegnati a promuovere i concetti del corretto approccio al mezzo ferroviario: “In questa tappa conclusiva del Gioca Volley S3 in Sicurezza 2019, si concludono una serie di iniziative di piazza che hanno permesso, attraverso il gioco, il linguaggio e le regole dello sport, di veicolare ai giovani i valori del rispetto delle regole anche in ambito ferroviario.  E non quale mera imposizione, ma per fare un utilizzo cosciente ed in sicurezza delle stazioni ferroviarie e dei treni – ha dichiarato il Commissario Capo Paola Giannini, Direttore dell’Ufficio 1° del Compartimento Polizia Ferroviaria per le Marche, l’Umbria e l’Abruzzo -. Lo sforzo educativo promosso dalla Polizia Ferroviaria, peraltro, non si risolve esclusivamente nella campagna in atto con ANSF e FIPAV, ma è perseguito da anni con continuità attraverso campagne educative nelle scuole di ogni ordine e grado nell’ambito del progetto “Train…to be cool”. Il tour della sicurezza e della schiacciata iniziato lo scorso 1 giugno a Lecce, dopo aver toccato Verona, Maida e Tito, si appresta a vivere l’ultima fermata ad Ancona per una due giorni di divertimento e schiacciate sottorete e sotto l’albero.  

Importanza 1

Importanza 2

Importanza 3

Importanza 4