Riconoscimento del Coni e Agevolazioni fiscali - Audizione 19/04/2011

Pubblicato il 13/05/2011
13/05/2011

Il Direttore dell'Agenzia delle Entrate, nell'ambito di un'audizione alla Camera, ha affermato che l'Agenzia delle Entrate, in presenza del mancato riconoscimento da parte del Coni dello svolgimento di un'attivita' sportiva dilettantistica, non puo' che disconoscere la spettanza delle agevolazioni fiscali previste per il settore. In altri termini, solo l'iscrizione nel Registro del CONI consente alle associazioni sportive dilettantistiche di poter applicare correttamente le norme agevolative quali ad esempio la possibilita' di corrispondere compensi agli sportivi dilettanti che fino a € 7.500 non costituiscono reddito per il percettore. Si invitano tutte le associazioni a verificare iscrizione nel Registro del Coni stampando il relativo certificato che costituisce, quindi, l'unico documento che attesta l'avvenuta iscrizione e consente di poter applicare le agevolazioni di settore. In allegato il testo dell'audizione del Direttore dell'Agenzia delle Entrate Dott. Befera

Allegati: 

Importanza 1

Importanza 2

Importanza 3

Importanza 4