Serie A2F: le azzurrine cedono 3-0 nel match con Mondovì

Publicato il

La 17ª giornata (6ª di ritorno) del Girone A del Campionato di A2 non sorride al Club Italia che esce sconfitto 0-3 (19-25, 19-25, 19-25) dal match con Lpm Bam Mondovì. Anche oggi pomeriggio al Centro Pavesi Fipav di Milano le azzurrine sono state protagoniste di una prova dal rendimento altalenante. Le giovani della formazione federale, che a tratti hanno espresso un ottimo gioco e messo in difficoltà le avversarie, non sono riuscite però a sfruttare a pieno le occasioni per provare a conquistare set e punti.

Migliori realizzatrici di serata l’azzurrina Virginia Adriano (11 punti, 2 ace) e, per Mondovì, Marika Longobardi (11 punti, 1 ace, 1 muro).

La prossima settimana il Calendario del Girone A del Campionato di A2 prevede due impegni. Nella 18ª giornata della regular season il Club Italia tornerà in campo al Centro Pavesi Fipav di Milano (mercoledì 8 febbraio alle ore 20.30) per ospitare Tecnoteam Albese Volley Como nel turno infrasettimanale. Domenica 12 febbraio le azzurrine saranno invece impegnate in trasferta contro Chromavis Eco Db Offanengo (8ª giornata di ritorno).

CRONACA - Per questa prima partita di febbraio il tecnico federale Michele Fanni sceglie di schierare per il Club Italia il sestetto con la diagonale Batte-Adriano, le schiacciatrici Giuliani ed Esposito, le centrali Modesti e Acciarri e il libero Ribechi.

Per Mondovì coach Matteo Solforati si affida allo starting six con Grigolo, Riparbelli, Decortes, Longobardi, Pizzolato, Giroldi e il libero Bisconti.

In avvio Mondovì prova a sorprendere le azzurrine (1-3) che sono brave a ricucire (3-3) e a tenere il passo (5-5). E’ nuovamente la formazione ospite a cambiare ritmo e ad allungare (5-9). Il Club Italia accorcia (8-11), ma non riesce a ristabilire l’equilibrio e le piemontesi incrementano il vantaggio (9-14). Mondovì approfitta del momento di difficoltà delle azzurrine per mantenere le avversarie a distanza (12-17) e allungare ulteriormente (16-22). Nel finale il Club Italia riesce ad annullare 3 set point (16-24, 19-24), ma l’impresa non si completa e Mondovì conquista il primo set (19-25).

Al rientro in campo le due formazioni riprendono a giocare a parti invertite: è il Club Italia a dettare il ritmo e Mondovì a inseguire. Le azzurrine spinte da un’ottima efficienza in battuta (2 ace per Adriano uno per Esposito) e da una buona prova corale si portano sul +5 (7-2). Le piemontesi trovano efficacia e continuità a muro e accorciano (7-5). Il time out chiamato da coach Fanni rimette in corsa le azzurrine che con Acciarri, Batte e Giuliani a segno si riportano sul +4 (10-6). Il Club Italia continua a imporre il proprio ritmo fino a spingersi sul +7 (16-9). Con pazienza le piemontesi si rimettono in marcia, le azzurrine si disuniscono e Mondovì torna a -2 (17-15). Le piemontesi riescono a ristabilire l’equilibrio (18-18) e operano il sorpasso (18-20). La reazione delle azzurrine tarda ad arrivare e Mondovì chiude a proprio favore il secondo set (19-25).

Cambia parzialmente il sestetto del Club Italia per il terzo set: Amoruso prende il posto di Giuliani e Micheletti quello di Modesti al centro. Il terzo parziale si apre in salita in salita per le azzurrine che non riescono a contenere e contrastare il gioco avversario: Mondovì approccia il campo con determinazione e si porta sul +9 (3-12). Dopo i due time out ravvicinati chiamati dalla panchina delle azzurrine e il cambio in regia (fuori Batte dentro Passaro) le azzurrine ricominciano a fare punti e riescono a limare il distacco (6-12) portandosi a -3 (10-13). Repentina la ripartenza di Mondovì che si torna a +8 (12-20), il Club Italia prova a ricucire (16-21), ma non riesce a completare il recupero e la formazione piemontese conquista set e partita (19-25).

MICHELE FANNI: “Questa sera non siamo stati bravi ad approfittare di tutte le seconde occasioni che abbiamo avuto. Oggi abbiamo fatto un bel lavoro nella fase muro-difesa, ma in contrattacco abbiamo fatto male e siamo stati poco incisivi. Se non siamo forti lì davanti sui fondamentali a rete è difficile che riusciamo a competere con qualcuno in Serie A2. La partita di oggi si può riassumere così: è stata decisa nelle situazioni di rigiocata dopo difesa, dove abbiamo fatto molta fatica a mettere giù la palla. Ora dobbiamo trovare continuità su questo fondamentale che ci appartiene, che spesso in allenamento riesce, come successo anche in altre partite, ma oggi ci è mancato quasi completamente. Non dobbiamo stravolgere il lavoro che facciamo in palestra, è più una questione di attitudine, di atteggiamento mentale, di come affrontiamo gli avversari: dobbiamo essere più spavaldi, rischiare qualcosa di più alla ricerca del punto quando la situazione ce lo permette”.

CLUB ITALIA – LPM BAM MONDOVÌ 0-3 (19-25, 19-25, 19-25)

CLUB ITALIA: Giuliani 4, Modesti 5, Adriano 11, Esposito 8, Acciarri 8, Batte 1; Ribechi (L), Amoruso 4, Micheletti 1, Gambini, Passaro, Viscioni. Ne: Despaigne, Peroni (L). All. Fanni.

LPM BAM MONDOVÌ: Grigolo 8, Riparbelli 9, Decortes 3, Longobardi 11, Pizzolato 7, Giroldi 2; Bisconti (L), Zech 4, Populini 4, Colzi 1, Giubilato, Takagui. All. Solforati.

ARBITRI: Marco Laghi e Stefano Nava

DURATA SET: 23', 24', 22'

CLUB ITALIA: 3 a, 11 bs, 7 mv, 26 et

MONDOVÌ: 7 a, 6 bs, 12 mv, 15 et