Trentino Itas accede agli ottavi di CEV Cup

Pubblicato il 07/12/2018
07/12/2018

ll ritorno alla BLM Group Arena è dolce per la Trentino Itas. I Campioni del Mondo ieri sera si sono ripresentati al cospetto del proprio pubblico staccando senza particolari problemi la qualificazione agli ottavi di finale di 2019 CEV Cup. Il compito iniziato nel migliore dei modi in Svizzera quindici giorni fa col promettente successo in tre set nel match d’andata, è stato portato a termine oggi grazie al nuovo e perentorio 3-0 ottenuto sul Lausanne UC nella sfida di ritorno.  Anche dopo aver vinto i due set che le servivano per garantirsi la qualificazione, la formazione di Lorenzetti ha ugualmente voluto concludere con un successo la propria prestazione, cogliendo l’undicesima vittoria consecutiva, la quindicesima stagione su diciotto incontri disputati. A risaltare più di tutti, in questo caso, è stato il palleggiatore Nicola Daldello, utilizzato per tutta la partita al posto di Giannelli a cui è stato giustamente concesso un turno di riposo. L’esperto regista veneto si è calato subito nella parte, facendo girare l’intero fronte di attacco su ottime percentuali (57% di squadra) ed innescando particolarmente bene specialmente Van Garderen (13 punti col 56%), Kovacevic (12 con lo stesso dato) e Lisinac (100%). Prova positiva anche per Nelli (undici volte a segno col 48%) e, più in generale, per il servizio, andato a segno 7 volte (3 solo con Uros) con appena dodici errori. Nel terzo turno del tabellone ci sarà spazio per la sfida contro i tedeschi dell’AlpenVolleys Haching, che saranno di scena a Trento già il 19 dicembre (data ed orario da confermare) per la gara d’andata.

Trentino Itas-Lausanne UC 3-0 (25-22, 25-20, 25-17)
Trentino Itas: Van Garderen 13, Candellaro 5, Nelli 11, Kovacevic 12, Lisinac 9, Daldello 1, Grebennikov (L); Cavuto, Codarin 2. N.e. Vettori, De Angelis, Giannelli. All. Angelo Lorenzetti.
Lausanne UC: Pfund 1, Hoehne 10, Zerika 5, Kvalen 8, Prevel 15, Stevanovic 4, Del Valle (L); Montavon, Chevallier. N.e. Kaeser, Sueur, Feughouo. All. Massimiliano Giaccardi.
Arbitri: Voudouris di Atene (Grecia) e Zguri di Tirana (Albania).
Durata set: 26’, 24’, 22’; tot. 1h e 12’.
Note: 2.453 spettatori.
Trentino Itas: 7 muri, 7 ace, 12 errori in battuta, 4 errore azione, 57% in attacco, 60% (30%) in ricezione.
Lausanne UC: 4 muri, 5 ace, 14 errori in battuta, 8 errore azione, 49% in attacco, 57% (25%) in ricezione. Mvp Daldello.

Importanza 1

Importanza 2

Importanza 3

Importanza 4